DOC

LINEE GUIDA NEWS

By Margaret Long,2014-04-16 14:00
10 views 0
LINEE GUIDA NEWS

    NEWS E NEWSLETTER: ISTRUZIONI PER L’USO

Nell’entrare in relazione con l’Assemblea legislativa attraverso i progetti Partecipa.net-AL

    e Partecipa.rete, studenti, docenti, educatori e altri soggetti partecipanti (ad esempio

    membri di CCR, Associazioni, ecc…) possono realizzare news e newsletter che documentano, raccontano e arricchiscono il percorso di partecipazione che li vede

    protagonisti.

    News e newsletter verranno pubblicate sul sito Studenti&Cittadini

    http://assemblealegislativa.regione.emilia-romagna.it/studenticittadini/

e andranno quindi ad alimentare un patrimonio di contributi, materiali di approfondimento,

    studio e riflessione che saranno a disposizione di tutti coloro i quali prenderanno parte, a

    vario titolo, ai progetti e alle iniziative di educazione alla cittadinanza promossi

    dall’Assemblea legislativa.

News e newsletter sono innanzi tutto strumenti che favoriscono lo scambio e la relazione e

    sono quindi parte integrante dei percorsi proposti dall’Assemblea.

E’ anche a partire dall’adozione di appropriati standard di redazione che si favorisce la

    condivisione delle esperienze e il consolidamento della comunità di pratica che attorno a

    questi percorsi si raccoglie: quelle che seguono sono quindi alcune sintetiche indicazioni

    che definiscono uno standard redazionale al quale tutti coloro che sceglieranno di scrivere

    news e newsletter dovranno attenersi.

LE NEWS

Si intende per news (notizie) gli articoli informativi elaborati da docenti, studenti, o altri

    soggetti aderenti ai progetti.

Le news dovranno riportare la firma dell’autore o degli autori con indicazione della scuola

    o realtà di partecipazione di appartenenza.

Le notizie possono riguardare significative esperienze vissute dalla classe, dalla scuola o

    da un gruppo di partecipanti ai progetti Partecipa.net-AL e Partecipa.rete, che abbiano

    un’attinenza con il progetto stesso, come per esempio gli incontri sul territorio o presso

    l’Assemblea legislativa.

Inoltre, le notizie possono segnalare singoli eventi (mostre, convegni, dibattiti, spettacoli,

    ecc…) che vedano protagonisti i ragazzi. Per questa seconda tipologia di notizie, occorre tenere presente che dalla ricezione della notizia alla sua pubblicazione possono

    trascorrere anche alcuni giorni. Per questo motivo non si garantisce la pubblicazione delle

    news che facciano riferimento ad eventi passati o che presentino scadenze troppo

    ravvicinate.

Criteri per la stesura delle notizie

LUNGHEZZA TITOLO 65-70 battute spazi inclusi. I titoli potranno subire modifiche

    in fase di pubblicazione, a cura della redazione del sito.

    LUNGHEZZA massimo 500 battute, spazi inclusi. Gli standard di ABSTRACT pubblicazione nel sito Studenti&cittadini prevedono l’obbligo

    dell’abstract. Nel caso non venisse indicato, sarà la

    Redazione ad elaborarlo.

LUNGHEZZA TESTO max 3.000 battute, spazi inclusi.

    FIRMA nome, cognome e struttura di appartenenza

    (es. Marco Verdi- studente IIA Liceo G. Carducci, Viviana

    Rossi, docente Istituto Tecnico A.Volta, Giovanni Bianchi

    Facilitatore del CCR di Reggio Emilia).

    ALLEGATI i testi preferibilmente già convertiti in formato pdf, i video in

    formato universale (MPEG4) e le foto preferibilmente ad alta

    risoluzione.

Le notizie vanno inviate alla Redazione (vcontursi@regione.emilia-romagna.it), che, prima

    di procedere con l’implementazione e la pubblicazione online, si riserva di effettuare

    controlli e revisioni sui testi che non rispettano gli standard previsti.

A seguire qualche utile suggerimento per una buona stesura di un articolo.

IL TITOLO

Il titolo deve essere esplicito, esso infatti rappresenta il primo anello di contatto tra chi

    scrive e i lettori. Pertanto si suggerisce la massima chiarezza. Il titolo deve infatti, da un

    lato dare già l’informazione sul contenuto dell’articolo e dall’altro incuriosire il lettore e invogliarlo alla lettura.

E’ sempre buona regola evitare i titoli molto creativi così come quelli ambigui o criptici.

    Meglio essere semplici e subito informativi. Può essere utile aggiungere anche un

    sottotitolo significativo per dare maggiore completezza al titolo integrando qualche

    dettaglio. In questo caso è buona regola evitare di usare una parola già presente nel titolo.

Dopo il titolo non si mette mai il punto.

L’ABSTRACT

Ha la funzione di riassumere in poche righe il contenuto della notizia. Esso può essere:

introduttivo, cioè anticipatore della notizia che seguirà, e che con questa intrattiene un

    rapporto di consequenzialità nello sviluppo del contenuto.

riassuntivo, cioè contenente in breve tutte le informazioni contenute nell’articolo (chi,

    quando, dove, perché, come).

IL CORPO DELLA NOTIZIA

    La lettura su schermo è oltre il 25% più lenta di quella su carta, quindi è preferibile seguire alcuni accorgimenti nella redazione di una notizia.

    ? Ricordarsi che il testo è un insieme di parole, frasi e paragrafi. In questa

    insieme, la frase è il nucleo centrale, e va composto seguendo il classico

    costrutto soggetto-verbo-complemento;

    ? organizzare il testo dell’articolo in più paragrafi, frammentando la scrittura in

    blocchi di 5-6 righe ciascuno per poi andare a capo; ciascun blocco di testo

    dovrebbe contenere uno, al massimo due concetti-chiave;

    ? creare unità di informazione il più possibile autonome (cioè che possono

    essere comprese dai lettori senza far riferimento a testi precedenti, seguenti,

    o peggio mancanti) e di lunghezza uniforme;

    ? lasciare un’interlinea bianca tra i blocchi di testo. Ciò rende la pagina più

    chiara, da risalto al testo e da alla pagina un aspetto leggero;

    ? non giustificate il testo (preferire l’allineamento a sinistra);

    ? è sempre bene evidenziare frasi o parole chiave, soprattutto quando la

    pagina contiene parecchio testo. Ciò infatti attira l’attenzione e fornisce prime

    indicazioni sul tema della pagina. E’ come se si fornisse un abstract al lettore

    lungo il testo.

Per evidenziare:

    - evitare il corsivo (perché crea un effetto zigrinato nella lettura). Limitarlo solo a

    singole parole, per esempio quelle straniere;

     - preferire il grassetto o un carattere colorato;

    - non usare il sottolineato perché si confonde con i link

Il carattere da utilizzare:

    - Verdana o Arial 10 (o comunque caratteri senza grazie, cioè caratteri che non

    hanno i tratti terminali;

    - utilizzarne al massimo 2 tipi diversi per non creare confusioni (uno per i titoli, uno

    per corpo del testo);

    - evitare di scrivere parole o intere frasi tutte in MAIUSCOLO, perché crea l’effetto

    di un grido

ALCUNI CONSIGLI DI SCRITTURA

    - scrivere periodi brevi (evitare di concentrare in una frase troppe informazioni);

    - scrivere frasi semplici e lineari;

    - specificare sempre il soggetto;

    - preferire la forma attiva a quella passiva, per evitare appesantimenti del testo; il

    passivo va preferito quando l’azione è più importante di chi l’ha compiuta;

    - usare modi e tempi verbali semplici;

    - limitare l’uso del gerundio;

    - privilegiare parole di uso comune;

    - spiegare sempre sigle e acronimi;

    - prestare attenzione all’uso della punteggiatura

L’uso della punteggiatura:

    - preferire periodi brevi e con sintassi semplice;

    - usare frasi coordinate ed evitare se possibile le subordinate;

    - privilegiare il punto fermo. Impone infatti una pausa utile agli occhi e ai pensieri;

    - limitate al massimo il punto interrogativo, che conferisce un tono retorico poco

    coerente con il web;

    - evitare se possibile i punti esclamativi;

    - limitare l’uso del punto e virgola perché ambiguo

L’uso delle liste:

Di solito all’interno di una news non si inseriscono liste o elenchi. Se invece stiamo

    scrivendo un breve report (come eventuale testo di approfondimento) esse possono

    essere efficaci perché:

    - isolano subito lo sguardo sulle cose più importanti;

    - chiariscono la sequenza e la relazione tra idee o i fatti esposti nel testo;

    - semplificano l’esposizione e la lettura di un argomento complesso

Le liste possono essere puntate o numerate:

    - puntate quando gli elementi che elenchiamo sono della stessa natura;

    - numerate quando c’è una priorità tra le voci (dalla più importante alla meno

    importante) oppure quando la lista si riferisce a una serie di passi da eseguire in

    successione

Evitare una lista troppo lunga: la regola generale vuole che una lista abbia almeno tre voci,

    ma non più di 10.

LE NEWSLETTER

La newsletter è generalmente un prodotto distribuito via e-mail, a scadenza regolare, a

    tutti gli iscritti ad una determinata lista di distribuzione. Una newsletter è quindi periodica

    (settimanale, mensile, bimestrale, ecc..) e può essere letta in qualsiasi momento dal

    destinatario, dal momento che rimane nella sua casella di posta fino a che egli non decida

    di eliminarla.

    Al momento in cui si richiede l’attivazione della newsletter, il richiedente deve specificarne la frequenza, cioè ogni quanto intende pubblicarla.

    Un'altra caratteristica tipica delle newsletter è il formato, che segue uno schema identico per ogni numero, in modo da agevolare il riconoscimento e la lettura da parte del

    destinatario.

    La newsletter si presenterà, nella pagina dedicata alle Newsletter con il suo titolo,

    una foto e l’abstract introduttivo, elaborato dalla Redazione di Studenti&Cittadini,

    che ne riassume i contenuti.

    Alla Redazione di Studenti&Cittadini la newsletter dovrà pervenire confezionata, in

    formato word o pdf, secondo il modello in appendice.

Alcune indicazioni relative al modello

I testi che si trovano scritti nel modello, così come le denominazioni dei titoli, hanno la

    mera funzione di occupare spazio sulla pagina e di dare un’idea grafica della sua composizione; anche le immagini hanno uno scopo illustrativo e, indicativamente,

    suggeriscono la collocazione delle foto che potranno essere inserite.

Editoriale: un breve testo a cura del docente o del referente coordinatore del gruppo che

    ha elaborato la newsletter, che ne riassume gli obiettivi o ne commenta i contenuti. E’

    sempre auspicabile inserire un editoriale, ma non è obbligatorio. In questa colonna andrà

    collocato l’indice dei contenuti.

Pagina 1 e 2: articoli che documentano il percorso che la classe, scuola, o altra realtà di

    partecipazione sta svolgendo nell’ambito dei progetti Partecipa.net-AL e Partecipa.rete.

     Pagina 3 e seguenti: articoli che non riguardano strettamente il progetto, ma che

    testimoniano attività svolte dalla scuola (o dal CCR, dall’Associazione, ecc..). In queste pagine, in alternativa o in aggiunta, possono essere inseriti articoli che costituiscono

    ulteriore approfondimento degli articoli delle prime pagine. Anche questi articoli devono

    essere firmati dall’autore o dagli autori.

    Nella parte bassa delle pagine è possibile inserire notizie brevi, che segnalano piccoli

    avvenimenti o forniscono informazioni sintetiche, relative a quanto accade nella scuola,

    nell’Associazione o nel Comune di appartenenza.

L’ultima pagina: in questa pagina, nella colonna a sinistra, occorre inserire l’indirizzo

    della Redazione della newsletter, i nomi di coloro che hanno collaborato, l’indirizzo e-mail

    della Redazione e l’eventuale sito internet. Questa pagina può inoltre contenere riferimenti ad eventi locali, dentro e fuori la scuola, come ad esempio mostre, concerti, eventi culturali,

    ecc…

Ogni notizia va redatta seguendo le indicazioni del paragrafo relativo alla redazione

    delle news. Eventuali materiali di approfondimento (ricerche, tesine, presentazioni

    in Power Point, video, ecc…) troveranno spazio nel sito all’interno della pagina

    dedicata a ciascun progetto aderente a Partecipa.net-AL e Partecipa.rete.

    Questa nuova struttura fa della newsletter uno strumento di comunicazione più completo e versatile, che si presta ad essere diffuso, in formato cartaceo, anche

    all’interno della propria scuola o della propria realtà di partecipazione e ad essere

    arricchito di contenuti, idee, esperienze da condividere all’interno della comunità on-line,

    ma anche sul territorio.

Alcuni suggerimenti bibliografici

L. CARRADA, “Il mestiere di Scrivere. Le parole al lavoro tra carta e web”

    (vedi anche il sito www.mestierediscrivere.com), Apogeo Editore, 2008

    G. PALLOTTI, “Scrivere per comunicare”, Bompiani, 1999

    A. PAPUZZI, “Professione giornalista”, Donzelli Editore, 2003

PRATELLESI, “New Journalism. Teorie e Tecniche del giornalismo multimediale”,

    Mondadori Editore, 2004

A. M. TESTA, “Farsi capire. Comunicare con efficacia e creatività nel lavoro e nella vita”,

    Rizzoli, 2000

APPENDICE

IL MODELLO DI NEWSLETTER

    Data: __ /__ / _____ N?: _______________ NEWSLETTER

    Scuola Superiore ABCD aderente a Partecipa.Net

Editoriale

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam pharetra, nulla sit

    amet faucibus vulputate,

    sem diam pulvinar neque, Articolo evoluzione progetto ac malesuada justo libero

    eget dui. Vestibulum eu fringilla. Sed vel nunc dui, Lorem ipsum dolor sit amet, sodales nisi. Pellentesque ligula congue neque vitae vehicula libero. consectetur adipiscing elit. sagittis metus nec neque tempus aliquam quis sit Suspendisse potenti. Nullam pharetra, nulla sit egestas commodo. Sed sit amet tellus. amet faucibus vulputate, amet purus a leo egestas Fusce purus mi, scelerisque sem diam pulvinar neque, viverra. Integer blandit, Nam arcu odio, vestibulum eget tempor at, eleifend id ac malesuada justo lbero lacus a luctus faucibus, leo ac aliquet a, ultrices in orci. massa. Nam tortor erat, eget dui. Vestibulum eu velit tincidunt diam, non Etiam dapibus lectus eget adipiscing varius dapibus fermentum elit diam ut risus. ligula congue neque neque sodales varius. nec, fringilla at dui. Duis vel tempus aliquam quis sit Nullam quis est purus, id ullamcorper libero. Fusce purus mi, scelerisque amet tellus. Nam arcu odio, pellentesque metus. eget tempor at, eleifend id vestibulum ac aliquet a, Fusce purus mi, scelerisque Donec id felis augue, massa. Nam tortor erat, ultrices in orci. eget tempor at, eleifend id adipiscing varius dapibus consequat sodales nisi. massa. Nam tortor erat, Etiam dapibus lectus eget nec, fringilla at dui. Duis vel Pellentesque sagittis metus adipiscing varius dapibus ullamcorper libero. neque sodales varius. nec neque egestas nec, fringilla at dui. Duis vel Nullam quis est purus, id commodo. ullamcorper libero. Nullam blandit ipsum eget pellentesque metus. Donec ipsum posuere in porta dui id felis augue, consequat Sed sit amet purus a leo Nome Autore egestas viverra. Integer

    blandit, lacus a luctus

    faucibus, leo velit tincidunt

    diam, non fermentum elit

    diam ut risus. Lo scopo di un notiziario è moduli di risposta o specializzate a un pubblico

    fornire informazioni iscrizione e biglietti da visita specifico. Questo tipo di Secondo articolo evoluzione progetto Indice degli articoli specializzate a un pubblico raccolti in occasione di pubblicazione consente specifico. Questo tipo di fiere o altri eventi. Questo infatti di pubblicizzare un Brano interno 2 pubblicazione consente tipo di elenchi di indirizzi prodotto o servizio, nonché

    infatti di pubblicizzare un può essere acquistato fare conoscere la propria Brano interno 3 organizzazione al pubblico. prodotto o servizio, nonché presso aziende

    specializzate. fare conoscere la propria Brano interno 4 Fusce purus mi, scelerisque organizzazione al pubblico. Valutare, quindi, il tempo e eget tempor at, eleifend id Brano interno 5 Determinare innanzitutto il il denaro che è possibile massa. Nam tortor erat, Brano interno 6 tipo di lettori, Ad esempio dedicare al notiziario. adipiscing varius dapibus

    dipendenti o persone Questi fattori saranno utili nec, fringilla at dui. Duis vel Brano interno 7 ullamcorper libero. interessate all’acquisto del per definire la frequenza di

    prodotto o alla richiesta di pubblicazione e la Brano interno 8 Nome Autore particolari servizi. lunghezza del notiziario.

     È possibile creare un Lo scopo di un notiziario è

    elenco di indirizzi utilizzando fornire informazioni

    Eventuale articolo approfondimento

L’utilizzo di un notiziario È consigliabile scrivere È inoltre possibile utilizzare

come strumento articoli brevi oppure per il sito Web gran parte

    promozionale consente di includere un programma del contenuto inserito nel

    riutilizzare il contenuto di degli eventi o un’offerta notiziario. Pertanto, al

    altro materiale, ad esempio speciale per un nuovo termine della creazione del

    prodotto. comunicati stampa, studi notiziario, sarà sufficiente specifici e rapporti. convertirlo in un sito Web e È inoltre possibile ricercare pubblicarlo. Nonostante lo scopo articoli specifici oppure

     principale di un notiziario trovare articoli di

    sia quello di vendere un “supporto” nel World Wide prodotto o un servizio, un Web. È possibile scrivere su

    notiziario di successo deve svariati argomenti, ma innanzitutto interessare i cercare di fare in modo

    lettori. che gli articoli siano brevi. “Per attirare l’attenzione Nome Autore

    dei lettori, inserire una frase

    o una citazione Eventuale articolo approfondimento

    interessante tratta dal È consigliabile scrivere L’utilizzo di un notiziario È inoltre possibile utilizzare

    articoli brevi oppure come strumento per il sito Web gran parte notiziario”. includere un programma promozionale consente di del contenuto inserito nel degli eventi o un’offerta riutilizzare il contenuto di notiziario. Pertanto, al speciale per un nuovo altro materiale, ad esempio termine della creazione del prodotto. comunicati stampa, studi notiziario, sarà sufficiente

    specifici e rapporti. convertirlo in un sito Web e È inoltre possibile ricercare pubblicarlo. articoli specifici oppure Nonostante lo scopo trovare articoli di principale di un notiziario “supporto” nel World Wide sia quello di vendere un Web. È possibile scrivere su prodotto o un servizio, un svariati argomenti, ma notiziario di successo deve Nome Autore cercare di fare in modo innanzitutto interessare i che gli articoli siano brevi. lettori.

Titolo articolino

     È inoltre possibile ricercare articoli specifici oppure trovare articoli di “supporto” nel World

    Wide Web. È possibile scrivere su svariati argomenti, ma cercare di fare in modo che gli

    articoli siano brevi.

    In Microsoft Word è infatti possibile convertire un notiziario in una pubblicazione per il Web. In questo modo, al termine della creazione del notiziario, sarà sufficiente convertirlo in un sito

    Web e pubblicarlo.

    Titolo articolo Vita Scolastica

     almeno a scadenza trimestrale in modo che i lettori lo Lo scopo di un notiziario è fornire informazioni

    considerino un appuntamento regolare. specializzate a un pubblico specifico. Questo tipo di

    pubblicazione consente infatti di pubblicizzare un I titoli sono un elemento importante del notiziario e prodotto o servizio, nonché fare conoscere la propria devono essere considerati con attenzione. organizzazione al pubblico.

    Il titolo deve infatti rappresentare in modo conciso il Determinare innanzitutto il tipo di lettori, Ad esempio contenuto del brano e attirare l’attenzione dei lettori. dipendenti o persone interessate all’acquisto del

    prodotto o alla richiesta di un particolare servizio. È possibile creare un elenco di indirizzi utilizzando

    moduli di risposta o iscrizione e biglietti da visita raccolti

    in occasione di fiere o altri eventi. Questo tipo di

    elenchi di indirizzi può essere acquistato presso aziende

    specializzate.

    Valutare, quindi, il tempo e il denaro che è possibile

    dedicare al notiziario. Questi fattori saranno utili per

    definire la frequenza di pubblicazione e la lunghezza

    del notiziario. Si consiglia di pubblicare il notiziario

    convertirlo in un sito Web e recensioni di libri, lettere dei pubblicarlo. lettori o un editoriale,

    oppure per la Gli articoli di un notiziario presentazione di nuovi possono essere di qualsiasi dipendenti o nuovi clienti. Titolo tipo, ad esempio articoli

    sulle nuove tecnologie. La selezione di immagini ed articolo Vita elementi grafici è un È inoltre possibile descrivere È inoltre possibile ricercare passaggio importante. Scolastica tendenze economico-articoli specifici oppure finanziarie o previsioni che trovare articoli di possono risultare utili ai “supporto” nel World Wide lettori. Web. È possibile scrivere su

    svariati argomenti, ma Se il notiziario viene cercare di fare in modo distribuito internamente, è che gli articoli siano brevi. possibile inserire commenti

    sull’introduzione di nuove In Microsoft Word è infatti procedure o informazioni possibile convertire un sul fatturato. notiziario in una

    pubblicazione per il Web. In In alcuni notiziari è presente questo modo, al termine una colonna che viene della creazione del aggiornata in ogni numero, notiziario, sarà sufficiente ad esempio per consigli,

Report this document

For any questions or suggestions please email
cust-service@docsford.com